Trebbiano D'Abruzzo

Descrizione immagine

Si ritiene che la presenza del vitigno Trebbiano nell'Italia centrale risalga all'epoca romana, anche se non esistono certezze storiche. La presenza storica del Trebbiano in Abruzzo risale al 1550.

Il Trebbiano ha grappolo grande più o meno alato, compatto o molto compatto, a forma piramidale. È un vitigno a germogliamento medio-tardivo. Si ottengono vini di colore giallo paglierino, più o meno carico, con riflessi appena verdognoli, profumi più o meno intensi ed abbastanza persistenti di frutta e fiori, con tipico retrogusto di mandorla amara. Eccellenti sotto il profilo olfattivo e gustativo sono i vini ottenuti con l'uso di affinamento in legno, sia in botti piccole che in tini di maggiori dimensioni.